Musica e spettacolo

KALUSH ORCHESTRA

today17/05/2022 69 1 5

Sfondo
share close

KALUSH ORCHESTRA

Conosciamo il gruppo ucraino che ha vinto l’Eurovision Song Contest 2022

 

“Vogliamo ringraziare tutti coloro che hanno votato per l’Ucraina. Questa vittoria è molto importante per l’Ucraina, soprattutto quest’anno. Il vostro supporto all’Ucraina in questo momento così delicato significa davvero tanto per noi. Vi siamo molto grati per averci aiutato con i vostri voti. Siamo qui per mostrare che la cultura ucraina e la musica ucraina sono vive!”

Queste le toccanti frasi con cui i Kalush Orchestra ha esordito in sala conferenza stampa, immediatamente dopo il loro trionfo sul palco del Palaolimpico di Torino.

Ma chi sono i Kalush Orchestra? Conosciamoli meglio in questo articolo

 

LA BAND: FORMAZIONE E SUCCESSI

 

Kalush Orchestra sono un gruppo hip-hop ucraino, formatosi a Kaluš nel 2019. Il trio originario Kalush è composto dal rapper e frontman Oleh Psjuk, dal polistrumentista Ihor Didenčuk e dal ballerino MC KylymMen.

Successivamente, si aggiungono al gruppo Timofij Muzyčuk e Vitalij Dužyk, alla soplika ( flauto tradizionale ucraino ) e i coristi Džonni Divnyj e Oleksandr Slobodnjak

Dopo l’esordio nel 2019 con il singolo Ty honyš, firmano un contratto discografico con la Sony Entertainment e pubblicano il loro primo album in studio, Hotin. Grazie al successo del disco, i Kalush Orchestra raggiungono una grande popolarità in Ucraina.

È contenuto nell’album Hotin, il brano creato in collaborazione con la rapper Al’ona Al’ona, intitolato Hory, grazie al quale si aggiudicano il premio YUNA per il miglior pezzo hip-hop.

 

STEFANIA- IL RITMO DELLA SPERANZA

Dal coro toccante del ritornello al ritmo accattivante delle strofe, Stefania è un vero e proprio inno alla speranza. Originariamente scritto in onore della mamma di Oleh, il testo acquisisce oggi un significato ancor più profondo e incisivo.

Il dolce canto a una mamma che ama incondizionatamente e che grazie al suo amore, trasmette ai figli coraggio e forza di volontà per “trovare la strada di casa, anche quando tutte le strade saranno distrutte”.

Oleh Psjuk racconta il brano, con queste parole:

“Ho scritto questa canzone per mia madre, ma quando è scoppiata la guerra ha assunto un nuovo significato. La partecipazione all’Eurovision è la possibilità che ci viene data di rappresentare la nostra cultura a livello internazionale, e mostrare quanto sia incrollabile lo spirito ucraino e il coraggio anche su un palco musicale. Noi ora siamo come un altro megafono dell’Ucraina, e rappresentare il Paese in questo momento è una grande responsabilità”.

 

Facci sapere cosa pensi dell’articolo. Lascia un like o un commento.

Condividi l’articolo sui social, con amici, colleghi e familiari.

Ascoltaci su https://radiolocaliditalia.it/

Segui anche i nostri canali social per ricevere novità e aggiornamenti

Fonte: https://eurovision.tv/, https://www.true-news.it/

Foto: https://eurovision.tv/

Scritto da: admin

Rate it

Articolo precedente

Arte

IL POTERE DEI MUSEI

IL POTERE DEI MUSEI GIORNATA INTERNAZIONALE DEI MUSEI Martedì 18 maggio 2022 si celebra la Giornata Internazionale dei Musei (International Museum Day- IMD). Ogni anno, dal 1977, ICOM - International Council of Museums organizza e promuove in tutto il mondo la Giornata Internazionale dei Musei, con l’obiettivo di diffondere la consapevolezza del ruolo dei Musei come istituzioni al servizio della società per l’arricchimento culturale dei territori, lo sviluppo della cooperazione e della pace […]

today14/05/2022 67 2 2

Commenti post (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

0%