Musica & News

Nirvana: accusa di pedopornografia.

today26/08/2021 53 24

Sfondo
share close
nirvana

Spencer Elden è il nome del bambino nella copertina di Nevermind, album dei Nirvana. A trent’anni dall’uscita dell’album li accusa di pedpornografia. 

Buongiorno amici del mondo della musica, oggi notizie calde bollono in pentola. Si chiama Spencer Elden il bambino della foto di copertina dell’album dei Nirvana intitolato Nevermind. Ad oggi, a 30 anni dall’uscita dell’album e della sua copertina gli fa causa. Di cosa li accusa? Di pedopornografia, sostenendo che i genitori non hanno mai firmato nessuna liberatoria per acconsentire all’uso dell’immagine. Citazione per aggiunta di danni morali con un risarcimento di 150 mila dollari.

Le accuse ai Nirvana.

Quindici secondo per un tuffo in piscina e 200 dollari alla famiglia. A quanto pare il padre era un amico del fotografo. Una scelta che ad oggi non si è rivelata poi così giusta. Il ragazzo afferma infatti di aver subito danni per tutta la vita, incluso stress emotivo e sviluppo educativo. Li accusa di aver commercializzato la pornografia infantile.  

Secondo la legge americana le foto dei neonati che mostrano i genitali non sono considerate pedopornografia, ma l’avvocato di Elden, Robert Y. Lewis, sostiene che l’immagine della banconota da un dollaro fa sembrare il minore “come una prostituta”.

Nirvana: le accuse infondate? 

Nonostante le accuse fatte ai Nirvana, Elden, in realtà‘, ha ricreato la foto della copertina più’ volte da adolescente e da adulto per celebrare il 10mo, 20mo e 25mo anniversario del disco uscito nel 1991. Nel 2016, tuttavia, l’allora 25enne ha dichiarato a Time Magazine di essersi “un po’ arrabbiato” per la sua notorieta’ quando e’ cresciuto. 

In altre interviste, invece, e’ parso decisamente più’ ottimista: “È sempre stata una cosa positiva e mi ha aperto diverse porte. Ho 23 anni e sono un artista, questa storia mi ha dato l’opportunità di lavorare con Shepard Fairey per cinque anni, un’esperienza fantastica“.

Cosa succede davvero? 

Per oggi è tutto ma continuate a seguire la nostra radio per nuove informazioni. 

 

Scritto da: admin

Rate it

Commenti post (24)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

  1. moorm il 08/06/2024

    Instead of paying a monthly recurring charge, you can buy email credits as needed through our Pay As You Go plan. It’s best for infrequent senders. We read all day so you don’t have to. Sign up for CNN Business’ nightly newsletter for the top stories you need to know. Using automation features, you can send trigger emails or messages that are sent out in response to specific behaviors. For example, your platform can automatically send out a confirmation email after a customer makes a purchase. You can also send messages in sequences. The system can automatically send out an offer email two days after the customer receives a welcome message. You already know how much beneficial it will be for you to add an email newsletter to your WordPress blog. So, whether you are a blogger, marketer, or business owner, adding an email subscription form to your WordPress blog is a smart way to stay connected with your audience and grow your online presence.
    https://4dnight.online/blogs/77/https-support-stripo-email-en-articles-4803145-how-to-export
    The difference between cold email outreach and email marketing is that cold email outreach is targeted at people that aren’t familiar with you or your business, while email marketing messages go to people who have opted to receive your emails and that you want to nurture. Up to now we have been mainly focusing on when users open emails. However, sending at individuals’ open time may not always lead to maximum engagement. One important component that can not be neglected is the lag from send time to open time. If you’re an email marketer, I bet you’ve asked yourself this question at some point – what is the best time to send email? By looking at many studies online analyzing over 4 billion emails, I gathered information on the best time to send to email addresses in their local time zones. The surprising fact is that there is very little difference in engagement between any of the weekdays, from Monday to Friday. Weekends are not so great to send emails, with Sunday being slightly better than Saturday.

0%