Cinema

MOSTRA DEL CINEMA A VENEZIA 2022

today31/08/2022 24

Sfondo
share close

MOSTRA DEL CINEMA A VENEZIA 2022

La 79esima edizione della Mostra del Cinema a Venezia, organizzata dalla Biennale, di Venezia si svolgerà al Lido di Venezia dal 31 agosto al 10 settembre 2022. Quest’anno a vestire i panni della madrina sarà Rocío Muñoz Morales, la quale presenterà la serata d’inaugurazione e di premiazione finale del festival.

Il proposito del Festival è quello di sensibilizzare e promuove il cinema internazione in tutte le sue forme di arte, spettacolo, industria in uno spirito di libertà e dialogo.

Seguire da casa:

La Rai, attraverso i suoi canali, concede agli spettatori la possibilità di potersi immergere nel mondo della Mostra del Cinena di Venezia direttamente da casa, accompagnandoli nel backstage di questa edizione del Festival. La programmazione speciale andrà in onda dal 31 agosto al 10 settembre, per tutta la durata del festival. Su RaiPlay sono disponibili i contenuti delle scorse edizioni. Da cui si potranno guardare le conferenze stampa, i Red Carpet e tanto altro.

Film in streaming:

Durante le giornate dedicate alla manifestazione cinematografica più antica del mondo veranno trasmessi in streaming dei film della Sala Web. 18 lungometraggi e 12 cortometraggi da poter guardare  da casa.

Per guardare i cortometraggi, offerti gratuitamente dalla Biennale di Venezia, è sufficiente registrarsi al sito “Festival Scope“. I corti saranno disponibili fino al 30 settembre.

Per accedere ai lungometraggi bisognare fare un abbonamento al sito della Biennale di Venezia o sulla piattaforma MyMovies.

I Cortometraggi:

  • In quanto a noi
  • A guerra finita
  • Snow in September
  • Tria – del sentimento del tardire
  • III
  • Rutubet (The Moisture)
  • Nocomodo
  • Sahbety (My Girlfriend)
  • Qing Bie Gua Duan (Please hold the line)
  • Manuele di Cinematografia per dilettanti – vol. I
  • Christopher at sea
  • Love forever

I Lungometraggi:

  • Banu
  • The happiest man in the world
  • Come le tartarughe
  • Autobiography
  • Mountain Onion
  • Red Shoes
  • Palimpsest
  • Call of God
  • Music for black pigeons
  • The fringe
  • Victim
  • Freedom on fire: Ukraine’s fight for freedom
  • Gli ultimi giorni dell’umanità
  • Luxembourg, Luxembourg
  • Notte fantasma
  • The matchmaker
  • Trenque Lauquen
  • Hanging Gardens

 

Film in gara:

Come ogni anno verranno presentati in anteprima i film più attesi della stagione.

Ad aprire mercoledì 31 agosto la 79esima edizione del Festival del cinema di Venezia sarà “White Noise”, film di Noah Baumbach. La pellicola sarà la prima a essere proiettata tra le 23 in concorso.

  • White Noise – tratto dal romanzo cult di Don DeLillo, racconta i tentativi di una famiglia americana di affrontare i banali conflitti della vita quotidiana, confrontandosi con i misteri universali dell’amore, della morte e con la possibilità di essere felici in un mondo incerto.
  • Il signore delle formiche – racconta la storia del poeta Aldo Braibanti. Gianni Amelio con questa pellicola ci riporta agli anni Sessanta, quando in Italia era sufficiente essere omosessuali per finire in un’aula di tribunale da imputato.
  • The Whale – la storia di un insegnante affetto da una forma di obesità che prova a riallacciare i rapporti con la figlia.
  • L’immensità – uno dei tre film italiani in concorso con protagonista Penelope Cruz. La pellicola narra una storia familiare dagli equilibri fragili. Quando la figlia maggiore capirà di aver bisogno di un cambiamento drastico, tutto si sgretolerà in fretta portando il fragile equilibrio familiare ad un punto di rottura.
  • Saint Omer – nasce da un avvenimento cui Alice Diop (regista) ha davvero assistito. Il film racconta il  processo a Laurence Coly, una donna accusata di aver ucciso la figlia di quindici mesi, abbandonandola all’arrivo dell’alta marea su una spiaggia nel nord della Francia.
  • Blonde – racconto romanzato della breve esistenza dell’icona cinematogradica per eccellenza, Marilyn Monroe, la quale viene interpretata da Ana De Armas.
  • TÁR – storia di un’altra grande artista (personaggio di fantasia) che ha dovuto lottare per emergere. Si tratta di Lydia Tár (impersonificata da Cate Blanchett), la prima donna a diventare direttrice di una delle più importanti orchestre tedesche.
  • Love Life – altra storia di una famiglia che vedrà la sua unità minata da un imprevisto.
  • BARDO, falsa crónica de unas cuantas verdade – un viaggio a ritroso compiuto dal regista Premio Oscar Alejandro González Iñárritu nel suo passato. Il protagaonista Silverio è un apprezzato fotografo e documentarista che si ritrova a fare i conti con quello che c’è stato prima una volta tornato in Messico.
  • Athena – film che racconta l’esistenza di una comunità costretta a convivere sempre con la sensazione di essere in perenne stato di assedio.
  • Bones and All  – al centro del film c’è una storia d’amore complicata, quella tra Maren e Lee, due giovani ormai quasi abituati a vivere ai margini.
  • The Eternal Daughter – l’ennesimo film di questa edizione che si centra sul ricordo e sulla famiglia. La protagonista, Tilda Swinton, torna nella casa dove è cresciuta assieme all’anziana madre. La dimora è ormai diventata un hotel ma ciò non è sufficiente per seppellire i segreti che nascondono quelle mura.
  • Shab, Dakheli, Divar (Oltre il muro) – uno dei rappresentanti del cinema iraniano in questa edizione. Il regista, Vahid Jalilvand, racconta la storia di un uomo cieco che, grazie a una donna e alla sua immaginazione, ritroverà la voglia di vivere.
  • Gli spiriti dell’isola (The Banshees of Inisherin) – Colin Farrell e Brendan Gleeson sono due uomini amici da sempre. Da un giorno all’altro uno dei due decide di chiudere qualunque tipo di relazione con l’altro, senza apparente ragione. I tentativi di ricucire il rapporto da parte dell’ abbandonato porteranno solo a conseguenze tragiche.
  • Argentina, 1985 – una testimonianza importante che riesuma pagine di storia troppo spesso insabbiate. La pellicola di Santiago Mitre ripercorre la battaglia di Julio Strassera e Luis Moreno Ocampo, due uomini che con coraggio indagarono sul periodo più oscuro della dittatura militare in Argentina senza paura delle conseguenze.
  • Chiara – l’ennesimo ritratto di una donna fuori dai canoni nella filmografia di Susanna Nicchiarelli.
  • Monica – la storia di un ritorno a casa dopo anni. Il film narra di un viaggio a ritroso che risveglia paure e traumi ma da cui si può tornare migliori.
  • Gli orsi non esistono – secondo film iraniano in concorso. Racconta due storie d’amore che devono sopravvivere in una società dove amarsi liberamente sembra così difficile.
  • All the Beauty and the Bloodshed – documentario su Nan Goldin, uno dei personaggi più interessanti del panorama artistico attualmente in vita. Goldin è senza dubbio una delle più grandi fotografe e artiste tout-court del Novecento.
  • Un couple – storia di un matrimonio tra due persone normali, anche se lui si chiama Leo Tolstoj. Un’unione fatta di alti e bassi e arricchita da tredici figli.
  • The Son – Florian Zeller dopo il successo di The Father, torna a occuparsi di dinamiche familiari in quello che è il secondo capitolo di una trilogia. Il ritorno di un figlio scombussola la vita di un uomo, desideroso di recuperare il tempo perduto per non assomigliare al padre assente.
  • Le Miens – attore e regista franco-marocchino Roschdy Zem (Mister Chocolat) in questo film racconta la storia di due fratelli. Moussa e Ryad sono diversi in tutto: uno è una specie di santo mentre l’altro è un egocentrico amato solo dal fratello. Quando Moussa ha un incidente inizia a dire tutto quello che gli salta in mente senza filtri e la situazione finirà per ribaltarsi.
  • Les enfants des autres – Roschdy Zem interpreta una quarantenne con una vita felice che, quando si innamora di Ali, fa presto anche ad affezionarsi alla sua bambina. Trattare i figli altrui come propri ha però delle controindicazioni e la protagonista del film finirà per rendersene presto conto.

 

 

 

Ti è piaciuto l’articolo? Lascia un like o un commento.

Condividilo sui social, con amici, colleghi e familiari.

Ascoltaci su https://radiolocaliditalia.it/

Segui i nostri canali social per ricevere novità e aggiornamenti

Fonte: veneziaradiotv.it

Foto: Super Guida TV

 

 

Scritto da: esmeralda

Rate it

Articolo precedente

Teatri

Notre Dame de Paris

Notre Dame de Paris Quest'anno si festeggia il ventesimo anniversario dello spettacolo NOTRE DAME DE PARIS che ha dominato la classifica dei titoli teatrali da quando è andato in scena la prima volta. Quesi sono stati vent’anni di danze, acrobazie, musiche ed emozioni che hanno reso NOTRE DAME DE PARIS un cult dello spettacolo dal vivo,  e superato le presenze dei più grandi live della musica rock e pop. NOTRE […]

today25/08/2022 14

0%