Home
  • Home
  • La leggenda del Soffione

La leggenda del Soffione

6 Aprile 2020 Natura


Il soffione è un fiore perenne, tipico dei climi temperati, che cresce spontaneamente praticamente ovunque: sul ciglio delle strade, ai margini dei campi coltivati, nei prati, in zone pianeggianti, collinari e montuose, fino a un’altitudine di circa 2000 metri. Si riproduce in maniera talmente rapida da invadere i terreni coltivati.

Il nome soffione deriva dalla particolare caratteristica che lo contraddistingue: dopo la sfioritura, infatti, i semi si raccolgono in una sfera piumosa simile a un pompon, pronti a disperdersi al primo soffio di vento.

Si racconta che il soffione nacque dalla polvere sollevata dai carri del dio Elio. Da questa sua umile origine ha tratto le sue caratteristiche migliori. Grazie ad esse rappresenta nell’universale linguaggio dei fiori, l’incitamento alla tenacia ed alla fiducia.

La leggenda infatti, ci racconta di come le giovani utilizzassero il soffione come amuleto, come portafortuna. Strofinavano il proprio corpo con questi fiori e ne conservavano qualche foglia come invito alla grazia e alla benevolenza.

Tutti, almeno una volta nella vita, abbiamo soffiato su questo fiore, magari nella speranza che si realizzasse un nostro desiderio… Il nostro desiderio, ora, è quello di ritornare più forti di prima e augurare a tutti di valorizzare la vita sotto ogni aspetto!

Condividi su:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *