Home
  • Home
  • INTESTINO PERMEABILE: DA OGGI LA SOLUZIONE!

INTESTINO PERMEABILE: DA OGGI LA SOLUZIONE!

20 Ottobre 2020 Altro


Stanchezza, poca energia, problemi digestivi, difficoltà nel perdere peso? Probabilmente si tratta di intestino permeabile, soprattutto se a questi problemi si accostano dolori muscolari e articolari, problemi alla pelle, dolori articolari e frequenti raffreddori.

Alcuni cibi possono causare la perdita del nostro rivestimento intestinale, permettendo alle tossine di entrare nel nostro corpo.

FACCIAMO UN’INSERIZIONE DI PILLOLE DI “ANATOMIA INTESTINALE”:

L’intestino rappresenta l’ultimo stadio del nostro apparato digerente. A molti è noto come il secondo cervello e non è una supposizione del tutto sbagliata, infatti, presenta, nello spessore della sua parete, un vero e proprio sistema nervoso.

Quindi il nostro stomaco riesce benissimo a sentire ansia, preoccupazioni e perché no, anche le farfalle.

La più importante sede della stazione immunitaria. Ecco cos’è il nostro intestino. È il principale filtro ambiente / sistema. La selettività intestinale ci permette di star bene, essere sani e avvertire meno fastidi digerenti possibili. Tutto ciò è decretato dallo STILE DI VITA ALIMENTARE. Uno stile di vita sbagliato è in grado di ridurre la selettività della barriera.

Tutto questo, oltre a “suonare” come una cosa non buona può portare, al lungo andare, a disturbi digestivi, fame, affaticamento, aumento del peso e quasi sicuramente a problemi di salute.

Dopo questa diagnosi che può incutere timore, la vera domanda è: MA ESISTE UNA SOLUZIONE?

La soluzione ovviamente è quella di bloccare l’intestino permeabile. Come? Bisogna semplicemente sapere e capire quali cibi sono dannosi per noi. Quali, in sostanza bisogna evitare.

In conclusione, la vera arma per combattere i fastidi è controllarsi, farsi visitare e soprattutto curarsi, dove la cura, in questo caso, inizia dalle piccole cose. È proprio vero: “UNA MELA AL GIORNO TOGLIE IL MEDICO DI TORNO”.

Condividi su:

, , , , , , , , , ,

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *