Home
  • Home
  • Fabrizio De André, l’artista eterno

Fabrizio De André, l’artista eterno

22 Aprile 2020 Artisti


Fabrizio De Andre’ nasce a Genova il 18 febbraio 1940. 

Durante gli anni della giovinezza conobbe Paolo Villaggio. I due divennero fin da subito grandi amici. Fabrizio frequentò quindi il liceo classico Cristoforo Colombo, arrivando faticosamente al diploma.

Va via di casa a soli 18 anni a causa del rapporto brusco col padre. Decide così di iscriversi alla facoltà di Giurisprudenza sotto detta del padre di Villaggio.

L’inizio della carriera musicale lo spinse però a lasciare l’università a solo sei esami dalla laurea.

Grazie al successo dell’interpretazione nel ’68 da parte di Mina della sua “Canzone di Marinella”, gli permette di continuare a fare il musicista.

Il brano è tratto da una storia vera della morte di una prostituta, un capolavoro indiscusso. Questo brano sarà l’inizio delle cronache che scriverà De Andre’ nei suoi altri brani. 

Nel 1961 inizia la sua carriera sotto l’etichetta Karmin. Da qui nasce la straordinaria leggenda.

Oggi Fabrizio è considerato uno dei più grandi cantautori italiani di tutti i tempi. In quasi quarant’anni di attività ha inciso quattordici album in studio e diversi singoli di grandissimo successo.

Fabrizio De Andre’ è morto l’11 gennaio 1999, all’Istituto dei Tumori di Milano. 

Condividi su:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *