Home
  • Home
  • Musica per studiare

Musica per studiare

26 Marzo 2020 Musica & News


Ti è mai capitato di entrare in una biblioteca e osservare i ragazzi con la testa china sui banchi e le cuffie nelle orecchie mentre studiano ascoltando la musica? Sicuramente ti sarà capitato almeno una volta nella vita e, chissà, forse sei proprio uno di loro.

A quanto pare, gli effetti positivi della musica sono stati trovati, ma il genere musicale, la tipologia del compito da svolgere e la personalità dello studente, sono fattori in grado di incidere sull’influenza che la musica può avere sulle nostre performance.

In ogni caso, ricorda: quando studi metti da parte le tue canzoni preferite e, in generale, evita quelle troppo aggressive, scegli piuttosto musiche rilassanti in cui il ritmo ed il tempo siano costanti: uno dei migliori generi musicali per favorire lo studio, ad esempio, è la musica classica! Provare per credere…

Ora che hai ricevuto alcune dritte, crea una bella playlist così da non dover cercare ogni volta un nuovo brano, col rischio di distogliere l’attenzione dal tuo obiettivo principale, lo studio.

È importante anche impostare un livello di suono moderato, che sia perfetto per stimolare il pensiero creativo. Infatti, un suono basso o dall’ampiezza media è in grado di aprire le menti delle persone e portarle al pensiero astratto, mentre l’elevato volume diminuisce la capacità del cervello di elaborare le informazioni.

Purtroppo, però, la musica spesso non basta per concentrarsi davvero. Si, può aiutare, può mettere di buon umore, ma se la testa continua ad andare altrove e non ne vuole sapere di affrontare quel maledetto esame o quel che sia, c’è bisogno di strategie metodologiche diverse.

Buono Studio e Buona Musica!!

Condividi su:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *