On Air
Ottavo Programma Trancy melodies and beats from USA.
Home
  • Home
  • Bologna con gli occhi di un artista: intervista a Giuseppe Quartieri
Giuseppe Quartieri | Bologna

Bologna con gli occhi di un artista: intervista a Giuseppe Quartieri

18 dicembre 2016 Artisti Emergenti


Ammirare Bologna attraverso gli occhi di chi la dipinge, la forgia, la racconta con le proprie emozioni.

Giuseppe Quartieri | Canale delle Moline | Radio LocaliditaliaQuesta è la bellissima esperienza che possiamo vivere grazie a Giuseppe Quartieri, artista bolognese che ama raccontare Bologna attraverso le sue opere in bassorilievo, caratteristiche e uniche per il senso di profondità e di dinamicità che danno ad ogni sguardo.

Osservare un’opera di Giuseppe è come “entrarci dentro” e viverla in movimento: passeggiare sotto un portico, sfiorare una porta, guardare dentro una piccola finestra…. Un viaggio emozionante alla riscoperta degli angoli più nascosti di Bologna, visti sotto una luce e prospettiva completamente nuova.

Innamorato di tutto ciò che “è materico, che ha spessore, volume, corpo e anima”, Giuseppe Quartieri realizza prevalentemente bassorilievi che rappresentano scorci bolognesi, oltre a trompe l’oleil e astratti materici, con l’impiego di materiali di recupero.

Scopriamo insieme qualcosa in più sul suo mondo!

Giuseppe raccontaci qualcosa di te! Quando è nata la tua passione per l’arte e quando hai iniziato con i primi esperimenti?

Ho sempre avuto una grande curiosità per i lavori artigianali, ed essendo figlio di contadini i miei genitori mi hanno insegnato a fare un po’ di tutto: dal falegname all’imbianchino, dal muratore al sarto, e questo mi ha permesso di avere una buona manualità e una visione aperta alla risoluzione dei problemi o alla creazioni di oggetti.

Tanti anni fa mi trovavo al mare e ho trovato in spiaggia un pezzo di creta. Ho iniziato a giocarci, a fare mini vasi e buffi animali e da cosa nasce cosa … Adesso realizzo bassorilievi raffiguranti scorci di Bologna e cerco di stupire le persone creando opere che, essendo in rilievo, mi permettono di dare una doppia visione del quadro. Se osservi il quadro da un lato lo vedi come se camminassi sotto il portico, se lo osservi dal lato opposto lo vedi come se stessi passeggiando all’esterno delle colonne.


Come nasce una tua nuova creazione?  Cosa è per te fonte di ispirazione?

Ultimamente sono affascinato dalle creazioni di opere più moderne e concettuali. Le tele sono integrate in cornici di lamiera arrugginita, vecchi legni e materiali vari di recupero… quindi quando sono in giro raccolgo materiali che mi ispirano e che prima o poi troveranno la loro collocazione.
La creazione che più ami e quella che detesti di più?

Sono orgoglioso di varie opere, dai bassorilievi agli astratti materici ai quadri di recupero concettuali, e non ho quadri che detesto perché quelli che non mi soddisfano li distruggo immediatamente. Ammetto che ho alcuni quadri incompiuti che stanno aspettando la giusta ispirazione oppure di essere eliminati.

 

Il tuo artista preferito è…

Salvador Dalì perché mi ha sorpreso, mi ha lasciato a bocca aperta. Avevo visto le sue opere su riviste e non mi avevano mai esaltato, ma quando le ho viste dal vivo al museo Reina Sofia di Madrid sono stato travolto prima da un’ondata di colori, luci, sfumature, e poi dai quadri surreali ma dipinti con una precisione e una pennellata impalpabile che in precedenza avevo visto notato solo per Raffaello. Non volevo più andare via…


Solitamente tutti gli artisti hanno qualche abitudine insolita quando lavorano alle loro opere o quando cercano ispirazione…. Tu ne hai una?

No, nessuna abitudine insolita, se non il fatto che spesso dalle casualità o dagli errori nascono creazioni o invenzioni interessanti: basta saperle cogliere.

 

Cosa consiglieresti ad un giovane artista che oggi cerca di emergere tra tanti?

Quello che ho fatto incidere su alcuni pennelli: “Insisti e Resisti, Vinci e Conquisti”


Con questo consiglio e augurio dedicato a tutti gli artisti emergenti concludiamo questa breve intervista e ringraziamo Giuseppe per il tempo che ci ha dedicato. Per scoprire di più sulle sue opere e la sua storia potete visitare il suo sito web,  recarvi alla sua mostra permanente a Villa Fontana di Medicina (Bo), oppure, durante il mese di dicembre, potete incontrarlo all’interno del centro commerciale Shopville Gran Reno, a Casalecchio di Reno, in occasione del “Natale Shopville”.  


Alcune opere di Giuseppe Quartieri

http://Portico%20dei%20Servi%20-%20Bologna

Portico dei Servi - Bologna

http://Distanze%20-%20Utilizzo%20come%20copertina%20nella%20rivista%20Regione%20Emilia%20Romagna

Distanze - Utilizzo come copertina nella rivista "Regione Emilia Romagna"

http://Distanze%20-%20Concettuale

Distanze - Concettuale

http://Equilibrio%20oltre%20la%20follia%20-%20Astratto

Equilibrio oltre la follia - Astratto

http://Canale%20delle%20Moline%20-%20Bassorilievo

Canale delle Moline - Bassorilievo

http://Sensazioni%20d'oriente%20-%20Astratto

Sensazioni d'oriente - Astratto

Condividi su:

, ,

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *