On Air
21esimo Programma Indie beats and international voices.
Home
  • Home
  • Ideatori e produttori della migliore grappa italiana: Paolo e Lorenzo Marolo

Ideatori e produttori della migliore grappa italiana: Paolo e Lorenzo Marolo

22 maggio 2017 News


Una passione per la grappa tramandata da padre in figlio, che lega in questo modo la tradizione del ‘padre’ all’innovazione del ‘figlio’. Nasce così la Grappa Marolo della Distilleria di Alba, a Cuneo, precisamente a Corso Canale n.105/1, una realtà presente sul territorio dal 1977. Una varietà di prodotti, dalla ‘Martin Pescatore’, cavallo di battaglia della Marolo, fino ai liquori e vini aromatizzati: materie di prima qualità che danno vita ad una grappa tanto amata perfino dal Conte di Cavour. In vista dei quarant’anni di attività, raccontiamo la storia di un’azienda nella rosa delle migliori della nostra nazione.

PAOLO E LORENZO MAROLO

La Marolo nasce da un’idea di Paolo, fondatore della distilleria e mastro grappaiolo di consolidata esperienza nel settore, il quale unisce da imprenditore i luoghi d’origine con il prodotto della sua terra, ovvero di colline patrimonio dell’Unesco.

L’amore di Paolo per la grappa è nato da piccolo quando, cresciuto nel locale dei suoi genitori, Alba, in piazza Savona, vedeva il padre preparare il vino ed il vermouth per il bar. Erano gli anni  ’60 quando la grappa era un prodotto per tipi ‘duri’ dallo stomaco forte. Negli anni ’70 lo stereotipo cambierà e si avrà una nuova idea di grappa come prodotto più delicato, usato come digestivo come correttivo per caffè. Insomma un prodotto alla fruizione anche delle ‘signorine’. Per coltivare al meglio la passione, Paolo Marolo decide così di studiare e si iscrive all’Istituto Umberto I, frequentando una delle migliori scuole enologiche d’Italia. Sarà questa la stessa scuola che frequenterà suo figlio Lorenzo, il quale ha ereditato il testimone del padre con un occhio verso l’innovazione della Distilleria.

Nel 1972, Paolo Marolo distillerà la prima grappa per poi dar vita alla sua azienda nel 1977. Quest’anno si celebrano così i 40 anni di attività.

DISTILLERIA MAROLO

Nel 1977 nasce la Distilleria Marolo dal desiderio di trasformare un prodotto tradizionale in un prodotto eccellente. Da allora, le vinacce di nobili vitigni vengono trasformate in distillati che ne esaltano le caratteristiche e che testimoniano una grande fede nei confronti della natura e dei suoi rituali. Da Santa Teresa si distillano solo le vinacce freschissime e selezionate, lavorando in contemporanea con le cantine. Due piccoli apparecchi discontinui a bagno – maria, uno per le vinacce bianche e uno per le rosse, impongono di rinunciare alle grandi quantità, ma permettono di cogliere le diverse e spiccatissime caratteristiche della materia prima utilizzata. Nell’invecchiamento, la grappa di Barolo viene affinata a lungo nei fusti di acacia e di rovere, per donarle quei profumi e quel colore ambrato che ne fanno una gemma della produzione. La distilleria di oggi é la testimonianza concreta di come Paolo Marolo abbia saputo coniugare le tecniche artigianali e tradizionali con le apparecchiature moderne, l’alta qualità con un marketing che guarda al futuro per efficienza e dinamismo.

Ad arricchire l’azienda sono le etichette, un vero segno distintivo. La tradizione e la modernità sono nella continua ricerca di nuove immagini per i prodotti, senza accantonare mai le bottiglie classiche con le etichette disegnate dal maestro Gianni Gallo, che hanno contribuito a creare la storia della distilleria. L’Italia, prima, ed il resto del mondo poi, poco alla volta, hanno imparato a conoscere le grappe Marolo insieme alle etichette di Gianni, ai suoi animali, ai suoi alberi, ai suoi fiori.

CURIOSITA’

L’ottima scelta dei prodotti di prima qualità, rende la grappa Marolo tanto amata dallo stesso Conte di Cavour, forse il primo vero estimatore della Barolo e ambasciatore della miglior grappa del Bel Paese.

Queste e tante altre storie sono raccontante su ‘Marolo Heritage’, il blog dedicato alla grappa spazio: curiosità, storie, mixology, tradizioni, territor. Insomma uno spazio in cui la passione e il lavoro Marolo possano diventare l’occasione di conoscere la grappa e il suo mondo. Tra i tanti prodotti: grappe classiche, acquaviti, magnum e vini e liquori aromatizzati. Ad integrare il tutto anche tre diversi bicchieri espressamente pensati per degustare al meglio le nostre grappe: il piccolo e affusolato per le grappe bianche, il ballon per esaltare le invecchiate e il tumbler per apprezzare al meglio Milla.

Per seguire la Distilleria Marolo, questa la pagina Facebook, questo il sito web.

Condividi su:

, , , , , ,

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *