On Air
21esimo Programma Indie beats and international voices.
Home
  • Home
  • Tra Amalfi e Sorrento nasce il limoncello e il nocino del Liquorificio Alambicco

Tra Amalfi e Sorrento nasce il limoncello e il nocino del Liquorificio Alambicco

24 maggio 2017 News


Non esiste una ‘formula segreta’ né dei metodi particolari che rendono unico il prodotto di casa Alambicco, il liquorificio che si trova a metà strada tra Sorrento ed Amalfi. Le uniche caratteristiche sono: la semplicità e la cura. Una cura per le piccole cose resa dalla conduzione familiare del liquorificio che passa di padre in padre, di fratello in fratello.

Nascono così: il limoncello di creme, il liquore alla liquirizia, la grappa di Agenda, il nocino Alambicco e un prodotto di elitè che è l’Acquavite, ricavata dalla pere pennate di Agerola.

Il limoncello e il nocino di casa Alambicco sono da sempre apprezzati al nord Italia e soprattutto in Canada e negli Stati Uniti dove, con un sorso, si assapora con il gusto e l’olfatto, tutta Amalfi e Sorrento. Conosciamo nel dettaglio l’Azienda.

LIQUORIFICIO ALAMBICCO

Siamo ad Agerola, a 650 metri sopra il livello del mare, a metà tra la costiera amalfitana e la penisola sorrentina. In questa zona dall’acqua buona e l’aria buona, nasce nel 1996 il Liquorificio di Michele Mascolo, padre fondatore. Dopo essere stato all’estero e aver viaggiato tra il Canada e New York, decide di tornare in patria e investire nei prodotti della sua terra. Nasce così Alambicco, un’azienda a conduzione familiare che utilizza metodi artigianali di lavorazione.

“Ancora oggi mio padre Giuseppe a giugno sale sugli alberi di noce e va a raccogliere le noci verdi. Dal mallo del frutto ancora acerbo è possibile ricavare il miglior nocino”.

LA PRODUZIONE

Il progetto del Liquorificio è quello di recuperare le antiche ricette di infusi ed elisier della Penisola sorrentino-amalfitana per realizzare liquori ed acquaviti di qualità; bevande che sappiano accordarsi alla stagionalità dei frutti e delle foglie presenti in zona, per regalare gusti intensi e corposi.

Dalle piccole produzioni di limoncello e nocino di 16 anni fa, oggi “l’Alambicco” è in grado di offrire alla sua clientela un variegato assortimento di prodotti, realizzati rigorosamente con eccellente materia prima, e trasformati con maestria e artigianalità.

“I liquori che ci sono stati tramandati dalle nostre nonne sono eccezionali nella loro semplicità. Non si tratta di lunghe e difficili distillazioni o di ricette dagli ingredienti segreti, ma di semplici infusioni in alcool di aromi di facile approvvigionamento, nella rigogliosa macchia mediterranea della nostra zona.

Ciò che volevo era realizzare dei liquori, seguendo la stessa semplicità di produzione della cultura contadina, unita all’utilizzo delle più moderne tecnologie, per garantire la qualità del prodotto finito. Le nostre materie prime?

Prodotti certificati all’origine, oppure raccolti in luoghi lontani da centri abitati o strade carreggiate: finocchietto selvatico del Sentiero degli Dei, mirto e scorze di limone della Costiera Amalfitana, noci verdi e fragoline di bosco di Agerola. Insomma erbe, frutta o piccole bacche che ritroviamo anche nei piatti tipici locali”.

In questi anni alle antiche ricette contadine (riprodotte fedelmente), il Liquorificio ha aggiunto nuovi liquori, vellutate creme e deliziosi babà. Chi ama la cucina fatta di ingredienti di qualità, non può che completare i propri pranzi con uno dei liquori dell’Alambicco.

Per contattare l’azienda, questo il sito web.

Condividi su:

, , , , , ,

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *